Consultazione

CONSULTAZIONE PUBBLICA PER LA MACRO REGIONE ALPINA (2014)

Contesto
Il Consiglio europeo del 19-20 dicembre 2013 ha invitato formalmente la Commissione europea, in cooperazione con gli Stati membri, ad avviare entro il giugno 2015 (iniziata nel giugno 2014)  una strategia dell'UE per la Regione Alpina, facendo leva sulle esperienze positive delle Regioni Danubiana e Baltica (v. sezione) .. Il Consiglio europeo faceva anche riferimento alla valutazione positiva del concetto di strategie macroregionali sottoscritta dal Consiglio dell'UE il 22 ottobre 2013. (bibl.1)
Di seguito si riporta la scheda ufficiale utilizzata per consentire la partecipazione di tutti gli interessati al sondaggio pubblico. Il  sondaggio è avvenuto via WEB (http://ec.europa.eu/eusurvey/runner/EUSALP_IT).   La consultazione on line è aperta fino al 15 ottobre 2014.
Dopo questa data si attendono  i risultati e le conclusioni. Alcuni dati statistici sono stati comunicati durante la Conferenza tenutasi a Milano il 1 -2 Dicembre 2014 (circa 400 risposte che sono in valutazione)
Per i contatti : REGIO-EU-ALPINE-STRATEGY@ec.europa.eu

(inizio scheda)

STRATEGIA DELL'UNIONE EUROPEA PER LA REGIONE ALPINA (EUSALP) -

 CONSULTAZIONE PUBBLICA / QUESTIONARIO

I campi contrassegnati con  *  sono ineliminabili.
L'obiettivo generale della strategia dell'Unione europea per la regione alpina (EUSALP) è quello di promuovere una prosperità durevole nelle regioni alpine, stimolando la loro competitività e capacità di innovazione, migliorando la connettività e preservando il loro patrimonio naturale e culturale.

Questa consultazione pubblica si indirizza non solo ai soggetti direttamente coinvolti ma a tutti i cittadini interessati da questa regione. Di conseguenza, le Sue idee, commenti e pareri sono essenziali per la progettazione ed attuazione di questa strategia.

Questi elementi permetteranno di elaborare una EUSALP sulla base della realtà della regione, stabilendo obiettivi appropriati e rispondendo in modo pragmatico alle necessità concrete di questa regione.

SEZIONE 1 : INFORMAZIONI GENERALI

1. Si prega di precisare a che titolo si intende rispondere:*

come cittadino individuale
per conto di un ente pubblico
per conto di un'organizzazione internazionale
per conto di un'organizzazione della società civile
per conto di un'impresa privata
per conto di un istituto di insegnamento superiore o di ricerca
altro

2. Indicare il suo nominativo e, se rilevante, quello della sua organizzazione.*

3. Se la sua organizzazione è iscritta al registro della trasparenza, si prega di indicare il relativo numero di registrazione.

4. Indicare il Paese di residenza*

Austria Belgio Bulgaria Croazia Cipro Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania
Grecia Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo
Regno Unito Repubblica Ceca Romania Slovacchia Slovenia Spagna Svezia Ungheria Liechtenstein Svizzera altro.

5. Indicare l'indirizzo di posta elettronica*

6. Qual è il suo livello di informazione sulla strategia europea per la regione alpina?*

molto bene informato
bene informato
poco informato
nessuna informazione

7. Qual è il suo livello di informazione sulle strategie macro regionali dell'Unione europea?*

molto bene informato
bene informato
poco informato
nessuna informazione
 
SEZIONE 2: DOMANDE SUL QUADRO GENERALE
1. A Suo parere, per sfruttare al meglio il potenziale della Regione Alpina, quali sono i principali temi sui quali promuovere la cooperazione che non possono essere affrontati in modo adeguato al momento?*
maximum (1000 characters left)

2. Quali sono le principali sfide e quali sono i principali ostacoli per affrontare questi temi?*

maximum (1000 characters left)

3. Quali politiche sono più rilevanti? Quali politiche UE dovrebbero essere prioritarie?*

maximum (1000 characters left)

4. A Suo avviso, in quale modo la EUSALP potrebbe migliorare la capacità di azione della Regione Alpina di reagire alle sfide comuni? (Si prega di specificare alcuni risultati che ci si aspetta dalla sua attuazione)*

maximum (1000 characters left)

5. Secondo Lei, quali sarebbero i vantaggi derivanti da EUSALP a livello europeo?*

1,000 character(s) maximum (1000 characters left)

SEZIONE 3: PORTATA ED OBIETTIVI DI EUSALP

Per rispondere alle domande seguenti, si noti che le azioni ed i progetti proposti devono

(a) riguardare la regione alpina
(b) avere un impatto positivo per i cittadini, le imprese e l'ambiente
(c) essere realizzabili nel breve o medio termine

1. Secondo lei, quali sono i principali obiettivi sui quali EUSALP dovrebbe concentrarsi? (Selezionare un massimo di tre obiettivi per pilastro)

1° Pilastro. Favorire la crescita sostenibile e promuovere l'innovazione nelle Alpi: dalla teoria alla pratica, dai centri di ricerca alle imprese.

massimo tre scelte
Sviluppare una strategia alpina di ricerca ed innovazione
Mettere in rete i centri di ricerca e le imprese
Strutturare e rafforzare le piattaforme di cooperazione esistenti e future
Sviluppare le catene di valore aggiunto nelle Alpi
Sensibilizzare le parti interessate su servizi e strumenti finanziari
Sostenere le piccole e medie imprese (PMI)
Rafforzare i servizi economici di interesse generale
Stimolare la crescita di un "mercato di lavoro alpino"
Rafforzare abilità e competenze della forza lavoro nella regione Alpina
 
2° Pilastro. Connettività per tutti: alla ricerca di uno sviluppo territoriale equilibrato attraverso modelli di mobilità ecocompatibili, sistemi di trasporti, servizi di comunicazione ed infrastrutture.
massimo tre scelte
Migliorare la gestione comune dei trasporti e della mobilità
Promuovere l'intermodalità (reti di trasporto meglio connesse fra loro) e l'interoperabilità (compatibilità tecnica) per i passeggeri ed incoraggiare l'uso dei trasporti pubblici
Promuovere l'intermodalità e l'interoperabilità del trasporto di merci
Promuovere il trasferimento modale al fine di ridurre l'impatto negativo dei trasporti
Condividere i processi di innovazione e relative applicazioni pratiche nella regione alpina nel settore del trasporto sostenibile
Incoraggiare la riconversione delle Alpi verso un "sistema di mobilità a basso inquinamento ed emissioni di carbonio"
Fornire soluzioni di mobilità per tutte le età in funzione delle evoluzioni demografiche
Colmare le differenze nell'offerta di servizi digitali ("digital divide – divario digitale")
Migliorare l'accesso ai beni e servizi
Rafforzare la solidarietà fra gli abitanti dei diversi territori della regione alpina

3° Pilastro. Garantire la sostenibilità nella Regione Alpina: conservazione del patrimonio alpino e promozione ad un uso sostenibile delle risorse naturali e culturali.

massimo tre scelte
Promuovere i servizi ecosistemici
Sviluppare piani di gestione transnazionali per le aree protette (strumenti e criteri)
Assicurare la connettività ecologica nella regione alpina e fra la regione alpina i territori circostanti
Concludere accordi ed elaborare strumenti di pianificazione su scala regionale per la gestione dei paesaggio
Sviluppare sistemi integrati per la gestione dei bacini idrografici
Promuovere il potenziale creativo al fine di sviluppare prodotti e servizi facendo leva sulle risorse naturali e culturali
Promuovere l'introduzione di strumenti e schemi negoziali per conciliare le esigenze di produzione energetica con quelle di tutela della natura e degli altri utilizzi del territorio
Aumentare l'utilizzo sostenibile della biomassa per la produzione di energia rinnovabile
Promuovere l'efficienza energetica, in particolare nei settori dell'edilizia abitativa e della mobilità
Integrare strategie di adattamento nella gestione dei rischi
Sviluppare risposte regionali ai cambiamenti climatici e demografici

2. Ha proposte da suggerire?

maximum (1500 characters left)

3. Fra gli obiettivi sopramenzionati, quali secondo lei non possono essere realizzati alle condizioni attuali ma potrebbero esserlo grazie ad una strategia macro-regionale integrata? (Selezionare al massimo 3 obiettivi per pilastro)

maximum (1500 characters left)

4. Indichi per favore azioni o progetti concreti (a livello europeo, nazionale, regionale o locale) che potrebbero contribuire a realizzare gli obiettivi di EUSALP a breve o medio termine

Pilastro 1

Azione/progetto 1:
maximum (3000 characters left)

Azione/progetto 2:
maximum (3000 characters left)

Pilastro 2

Azione/progetto 1:
maximum (3000 characters left)

Azione/progetto 2:
maximum (3000 characters left)

Pilastro 3

Azione/progetto 1:
maximum (3000 characters left)

Azione/progetto 2:
maximum (3000 characters left)

5. Altri commenti
maximum (1000 characters left)

DOMANDE RELATIVE A CIASCUN PILASTRO

Pilastro 1
6. Quali sono i principali ostacoli ancora da superare  in termini di mobilità di lavoratori, studenti e idee nella Regione?
maximum (1000 characters left)
7. Quali sono le principali sfide affinché la Regione Alpina rimanga competitiva nel futuro?
maximum (1000 characters left)
Pilastro 2
8. Quali sono le principali sfide per la Regione Alpina in termini di connettività?
maximum (1000 characters left)
Pilastro 3
9. Quali sono le principali sfide per garantire la sostenibilità nella Regione Alpina?
maximum (1000 characters left)

SEZIONE 4: PRINCIPI DI PROGETTAZIONE E ATTUAZIONE

1. Secondo Lei, perché gli esistenti meccanismi di cooperazione oltre i confini nazionali devono essere migliorati nella Regione Alpina? Quali sono gli ostacoli alla cooperazione che una Strategia Macro-regionale dovrebbe cercare di superare?
maximum (1500 characters left)
2. Come si deve gestire il coordinamento delle diverse politiche (comunitarie, nazionali e regionali)? Quali strutture di governance dovrebbero essere previste nella Regione al fine di garantire un più efficace coordinamento tra le parti coinvolte?
maximum (1500 characters left)
3. Chi potrebbero essere i principali soggetti interessati ad una migliore cooperazione e relativo coordinamento nella Regione Alpina nei prossimi anni? Chi dovrebbe avere la responsabilità ultima per il raggiungimento dei risultati nell'ambito della nuova Strategia, e quali potrebbero essere i soggetti principali responsabili per le decisioni?
maximum (1500 characters left)
 
4. Eventuali ulteriori commenti
maximum (1500 characters left)

(fine scheda)


Bibliografia

(1) Consultazione pubblica sito UE :  http://ec.europa.eu/italy/news/2014/regione_transalpina_ue_it.htm
Per ulteriori informazioni:

Per scaricare la scheda in PDF [http://ec.europa.eu/eusurvey/runner/EUSALP_IT]

I commenti sono disattivati